martedì 7 luglio 2015

Festival del Medioevo

La prima edizione del Festival del Medioevo si terrà a Gubbio dal 30 settembre al 4 ottobre 2015. Dieci secoli di storia (476-1492) in cinque giorni densi di appuntamenti culturali, mostre, mercati, esibizioni e spettacoli in una delle più belle città medievali d’Italia.
Altro che “secoli bui”. Basta accendere un computer e digitare la parola “Medioevo”: in meno di un secondo, 6 milioni di risultati, soltanto nella lingua italiana. L’Età di Mezzo è ancora al centro di ogni discussione.
Ma cosa è veramente il Medioevo? Un’epoca di passaggio tra l’età antica e quella moderna, che indichiamo, in modo convenzionale, tra due date: il 476, anno della caduta dell’Impero romano d’Occidente e il 1492, l’anno della scoperta dell’America.

domenica 28 giugno 2015

Centro Internazionale di Studi Gioachimiti

Il Centro Internazionale di Studi Gioachimiti di San Giovanni in Fiore è stato formalmente istituito in data 2 dicembre 1982 in San Giovanni in Fiore, col patrocinio delle Amministrazioni Comunali di San Giovanni in Fiore, Celico e Luzzi. Nel corso del 1985 vi hanno aderito la Comunità Montana Silana e l'Amministrazione Provinciale di Cosenza. La Regione Calabria ha riconosciuto il Centro con legge n. 11 del 25/11/1989. Nel 2001 vi ha aderito l'Amministrazione Comunale di Carlopoli. Nel corso dell'ultimo ventennio si è verificata una straordinaria rifioritura di ricerche e pubblicazioni sulla figura e sul messaggio di Gioacchino da Fiore.
L'Abate Calabrese è oggi con Dante e Francesco d'Assisi l'autore più studiato della tradizione culturale nazionale, sia in area europea sia in area americana. Punto di riferimento, di coordinamento e di propulsione di questa straordinaria ripresa d'interesse verso l'Abate di Fiore è il Centro Internazionale di Studi Gioachimiti, insediato nei locali della restaurata Abazia Florense, messi a disposizione dall'Amministrazione Comunale di San Giovanni in Fiore.

domenica 31 maggio 2015

Compagnia del Nibbio

La Compagnia del Nibbio nasce a Como nel 2003 per la volontà di alcuni amici amanti del medioevo, è composta da 30 elementi che si alternano nelle varie manifestazioni storiche a cui partecipano in Italia e all’estero.
Il periodo storico di riferimento del gruppo è a cavallo tra il sec. XII e il sec. XIII. Il contesto storico politico nel quale la Compagnia si muove è quello dell’alleanza tra Como e Federico I di Svevia detto il barbarossa contro Milano, avvenuta per liberare Como dal giogo dell’odiata nemica, che dopo la decennale guerra aveva raso al suolo la città e soprattutto sottomesso la popolazione sia politicamente sia economicamente.
La Compagnia ricostruisce momenti di vita medioevale all’interno di un accampamento, cercando di rimanere il più possibile aderente alle usanze dell’epoca sia nei materiali sia negli usi e costumi. L’accampamento nella sua interezza copre una superficie di circa 350 mq. ed è cosi composto: area militare con tende dormitorio, riproduzioni di armi antiche, strumenti di tortura (gabbia, gogna, palo per la fustigazione), riproduzione di macchina da guerra (catapulta); area banchetto con la grande tenda ellittica per il banchetto, la tenda dispensa, fuochi e bracieri, in quest’area davanti alla ricostruzione di un banchetto nobile si scoprono gli usi e costumi della tavola medioevale; area ludica per i più piccoli con giochi di abilità, i bambini futuro di ogni famiglia, sia essa nobile o popolare, erano chiamati a mostrare sin da subito la loro abilità e forza nel superare ostacoli, abbiamo ricostruito un gioco che unisce queste due cose, abilità per superare dei sacchi che oscillano e forza nel colpire il buratto, classica riproduzione del nemico. In tutto l’accampamento sono presenti personaggi in costume d’epoca che con scene di vita quotidiana, duelli con bastone o mazza chiodata, rendono ancora più affascinante e coinvolgente la ricostruzione.
Visita il sito !

lunedì 18 maggio 2015

Signori Bevande Medievali

Mercanti di bevande di qualità d’origine storica.
Qui trovate l'Ippocrasso, l'Idromele, birre artigianali, sidro e molte altre bevande e prodotti.
Presenti in feste e rievocazioni con banco e in costume d’epoca nell’ambito del mercatino storico o nel gruppo di antiche arti e mestieri.
Disponibili a presenziare con i propri prodotti a manifestazioni o ad iniziative in locali come ristoranti caratteristici e a feste private.

mercoledì 29 aprile 2015

Pro Musica Antiqua

L'Associazione Pro Musica Antiqua ha come scopo la divulgazione culturale della musica antica, che intende promuovere tramite rassegne di spettacoli, concerti,  tutti rigorosamente dal vivo, come pure le conferenze  e le lezioni-concerto che hanno il loro punto di forza ed interesse proprio sull'esecuzione dal vivo di brani musicali.
Per contribuire a contrastare, nei modesti limiti delle nostre competenze e possibilità, l'ondata di appiattimento e superficialità che sta pervadendo la nostra società in quasi tutti gli ambiti culturali, in particolare in campo musicale.
La musica antica è presente e  parte integrante della nostra cultura molto più di quanto normalmente si possa pensare. Secondo la nostra esperienza, se ben scelta e presentata, è in grado di suscitare notevole interesse e piacere già al primo ascolto.

sabato 4 aprile 2015

Centro di Ricerca sulle Istituzioni e le Società Medievali

Nel 1995 il CRISM (Centro di Ricerca sulle Istituzioni e le Società Medievali) nasce dalla constatazione che, nelle aggregazioni della medievistica italiana, era ancora scoperto lo spazio della storia istituzionale, rinnovata nei contenuti e nei metodi (inconfondibile dunque rispetto alla vecchia storia politica) e coniugata con la storia regionale che rifugge dalla pura curiosità erudita e trova la sua ragion d’essere nei metodi aggiornati e nella comparazione fra diverse realtà geografiche. Da quel momento la «scuola di Torino» di medievistica, una delle più accreditate d’Europa (se ne trovano riconoscimenti in articoli delle «Annales», di «Le Moyen Age», «Panorama», «L’Espresso», «La Stampa», «Repubblica», «Corriere della sera», «L’Unità», «Il Sole 24 Ore», ecc.) trova una sua forma organizzata e stabile.
Il CRISM ha come strumento fondamentale della sua ricerca e della sua attività di consulenza la Biblioteca della Sezione di Medievistica e Paleografia del Dipartimento di Studi Storici dell’Università di Torino, la maggiore d’Italia nel suo settore, con una consistenza di oltre 35.000 volumi e circa quaranta periodici in abbonamento.

martedì 31 marzo 2015

ViduQuestla

Siamo due appassionati di lavori artigianali e artistici. Abbiamo da tempo unito le nostre diverse conoscenze alla comune passione per la storia, per dar vita a riproduzioni di tavole da gioco, prodotti decorati e oggettisica di vario genere. In questo sito esponiamo il risultato della nostra ricerca. Tempo fa, siamo incappati, per caso, nel termine celtofono Viducuestla, che sembra significare "Riflessione sul legno" ed era usato per designare i giochi delle tavole. Ci è sembrato il termine più adatto per descrivere quello che facciamo. 

sabato 21 marzo 2015

Errabundi Musici

Nato nel 2001, il gruppo si interessa di repertori musicali inusuali, lungo un periodo storico che va dal Medioevo fino al Rinascimento. Da subito gli Errabundi Musici riscuotono numerosi apprezzamenti esibendosi all’interno di rievocazioni storiche, cene e feste medioevali in molte piazze d’Italia ed all’estero. Nei loro spettacoli alternano momenti strumentali a balli e forme di animazione con declamazioni di testi antichi. Viva è anche l’ attività concertistica, che li vede spesso in antiche rocche, castelli e teatri in collaborazione con voci soliste e formazioni corali impegnati in repertori di musica strumentale e vocale.

martedì 10 febbraio 2015

Como città Medievale

"Como città medievale”, è il punto di arrivo del progetto avviato anche quest’anno presso le scuole del comprensorio comasco che ne hanno fatto richiesta, un momento di “verifica” dell’iniziativa “800 anni di Km. zero” varato presso i ristoranti che hanno scelto di far parte del circuito Km. zero e la terza edizione del “Villaggio medievale” che abbiamo rievocato in v.le Cattaneo gli scorsi anni, rinnovato e riorganizzato con il supporto di nuovi referenti istituzionali.

lunedì 19 gennaio 2015

Spino Fiorito

L’a.p.s. “Spinofiorito” è un ente senza finalità di lucro dedicato ai trovatori che soggiornarono alla corte dei marchesi Malaspina.
Coerentemente con questo scopo, l’associazione ha come oggetto sociale lo studio e la diffusione del patrimonio storico e culturale dell’Oltrepò pavese collinare e montano, in particolare del territorio dominato dai Malaspina, con riferimento alla storia medievale locale e ai legami con i territori appenninici confinanti (area delle Quattro Province) e con le grandi vie di comunicazione e pellegrinaggio del Medioevo (Via del Sale, Via Francigena, Via degli Abati, Cammino di Santiago); si propone inoltre lo studio e la diffusione della poesia dei trovatori provenzali e dei loro legami sia con la storia e le tradizioni locali, con particolare riferimento alle loro radici medievali, sia con le forme letterarie e musicali delle epoche successive, fino all’età contemporanea. Attraverso la valorizzazione del legame tra la letteratura provenzale, culla della civiltà letteraria europea, e le terre dei Malaspina, l’associazione mira altresì a stabilire relazioni e scambi culturali con i territori di lingua occitana in Italia e in Francia.
Visita il sito.